Area Abbonati
LoginPassword
 





Per visualizzare il testo completo effettuare l'accesso


Confrontabilità tra i risultati di efficacia e sicurezza degli studi registrativi degli anticoagulanti orali non antagonisti della vitamina K

Giuseppe Patti, Paolo Colonna, Francesco Pelliccia, Vittorio Pengo, Pasquale Perrone Filardi, Paolo Verdecchia

RIASSUNTO: In questo lavoro dimostriamo che, nell’ambito dei quattro studi registrativi di confronto tra warfarin ed anticoagulanti orali non antagonisti della vitamina K (NOAC) in pazienti con fibrillazione atriale non valvolare, vi era eterogeneità nel profilo di rischio tromboembolico ed emorragico delle popolazioni arruolate, variabilità nelle definizioni degli endpoint primari di sicurezza, e disomogeneità dei criteri di riduzione del dosaggio del NOAC in presenza di insufficienza renale. Per tali motivi, i risultati di sicurezza ed efficacia derivati dai quattro trial non sono tra loro direttamente confrontabili e di conseguenza potrebbe non essere corretto esprimere giudizi comparativi tra NOAC diversi. I clinici dovrebbero comunque conoscere in dettaglio i risultati degli studi registrativi dei NOAC, in modo da adottare nel singolo paziente la strategia antitrombotica ottimale, basandosi sulle caratteristiche farmacocinetiche e farmacodinamiche delle varie sostanze, sul profilo di rischio ischemico ed emorragico del paziente, sulle sue comorbilità e sul suo stato mentale e sociale.