Area Abbonati
LoginPassword
 





Per visualizzare il testo completo effettuare l'accesso


Trattamento conservativo di pseudoaneurisma della fibrosa mitro-aortica: 9 anni di follow-up

Domenico Riccardo Rosario Chieppa, Antonio Davide Scardigno, Giovanni Deluca, Saverio Capodivento, Nicola Quinto, Mariangela Cicala

RIASSUNTO: Lo pseudoaneurisma della fibrosa intervalvolare mitro-aortica (P-MAIVF) è una condizione rara, segnalata come una sequela di endocardite o più raramente di trauma chirurgico. Questa condizione è definita come uno pseudoaneurisma nella zona intra-anulare tra valvola mitrale e aortica che comunica con il tratto di efflusso del ventricolo sinistro, tra la cuspide aortica coronarica sinistra o non coronarica e il lembo anteriore della valvola mitrale. La chirurgia è attualmente il trattamento raccomandato per prevenire ulteriore ingrandimento e complicanze. Descriviamo il caso di una paziente con P-MAIVF, conseguenza di trauma chirurgico e comparsa precoce della stesso. Durante il lungo follow-up clinico ed ecocardiografico si è osservata la stabilità del quadro clinico ed emodinamico della paziente a fronte dell’aumento di dimensioni dello P-MAIVF. Un trattamento conservativo con follow-up medico può rappresentare un’alternativa nei pazienti che rifiutano l’intervento, nei pazienti ad alto rischio chirurgico o nei pazienti che mantengono un quadro clinico ed emodinamico stabile indipendentemente dalle dimensioni che lo P-MAIVF raggiunge.