Area Abbonati
LoginPassword
 





Per visualizzare il testo completo effettuare l'accesso


La terapia di combinazione orale nel trattamento dei pazienti con ipertensione arteriosa polmonare: quali evidenze dagli studi a lungo termine?

Beatrice Pezzuto, Roberto Badagliacca, Roberto Poscia, Roberto Torre, Stefano Ghio, Laura Scelsi, Alessandra Greco, Michele D'Alto, Paola Argiento, Patrizio Vitulo, Francesco Fedele, Carmine Dario Vizza

RIASSUNTO: L’introduzione dei farmaci specifici nel trattamento dell’ipertensione arteriosa polmonare ha condotto negli ultimi 20 anni ad un miglioramento delle condizioni cliniche, emodinamiche e della prognosi dei pazienti. In particolare, la terapia di combinazione ha reso possibile agire contemporaneamente su diverse vie biologiche coinvolte nell’eziopatogenesi della malattia. Tuttavia, nonostante la diagnosi e la gestione siano cambiate radicalmente negli ultimi anni, la patologia continua ad essere progressiva e spesso fatale. Scopo di questa rassegna è presentare e discutere i risultati dei principali trial clinici e le prospettive future sulle strategie di combinazione nel trattamento dell’ipertensione arteriosa polmonare.