Area Abbonati
LoginPassword
 Scarica il PDF (58,3 kb)
G Ital Cardiol 2004;5(9):687-693



Revisione critica del ruolo dell'ecocardiografia transesofagea nella valutazione del rischio embolico nell'endocardite batterica subacuta

Giovanni Di Salvo, Valeria Pergola, Mauro Pepi, Paolo Marino, Raffaele Calabrò, Gilber Habib, a nome del Gruppo di Studio di Ecocardiografia della SIC

Gli eventi embolici sono una complicanza frequente e severa dell’endocardite batterica subacuta (EBS) e sono associati ad un’alta mortalità e morbilità. La predizione del rischio embolico in ogni singolo paziente resta una sfida. L’ecocardiografia gioca un ruolo chiave nel management dell’endocardite infettiva per la valutazione sia diagnostica che prognostica di questi pazienti, tuttavia il suo valore nel predire gli eventi embolici è ancora dibattuto. Il presente articolo si sofferma sulle caratteristiche degli eventi embolici nell’EBS, e sul ruolo dell’ecocardiografia, specialmente l’ecocardiografia transesofagea (ETE), nella predizione degli eventi embolici. Inoltre conferma che l’ETE, unitamente ad altre informazioni diagnostiche e cliniche, è utile sia nel predire il rischio embolico che nella decisione di un intervento precoce.

Il Pensiero Scientifico Editore
Riproduzione e diritti riservati  |   ISSN online: 1972-6481