Area Abbonati
LoginPassword
 Scarica il PDF (71,9 kb)
G Ital Cardiol 2003;4(5):420-423



Somministrazione di attivatore tissutale del plasminogeno ricombinante in bolo durante rianimazione cardiopolmonare nell'embolia polmonare massiva complicata da arresto cardiaco. Descrizione di due casi e revisione della letteratura

Claudio Moretti, Francesco De Felice, Antonio Mazza, Francesco Pinneri

Secondo alcuni studi l’embolia polmonare (EP) è responsabile del 12% dei decessi in pazienti ospedalizzati; inoltre è noto che in almeno la metà dei casi il decesso si verifica entro 2 ore dall’insorgenza dei sintomi.
Vengono descritti 2 casi clinici in cui un’EP massiva complicata da arresto cardiaco è stata trattata mediante infusione di 100 mg di attivatore tissutale del plasminogeno ricombinante in bolo durante rianimazione cardiopolmonare (RCP).
Entrambi i pazienti hanno presentato un netto miglioramento clinico pochi minuti dopo aver ricevuto la terapia litica.
Viene quindi presentata una rassegna dei casi di somministrazione di terapia trombolitica durante RCP per EP massiva presenti in letteratura.
A nostro parere la somministrazione di trombolitico in bolo durate RCP in questo particolare gruppo di pazienti rappresenta una terapia efficace ed accettabile sotto tutti i punti di vista.

Il Pensiero Scientifico Editore
Riproduzione e diritti riservati  |   ISSN online: 1972-6481