Clinical pathway per lo shock cardiogeno. La proposta dell'ANMCO Toscana

Serafina Valente, Francesca Anselmi, Carlotta Sorini Dini, Alessandro Iadanza, Giancarlo Casolo

RIASSUNTO: Lo shock cardiogeno è una sindrome clinica caratterizzata da ipotensione ed ipoperfusione dovuta all’incapacità del cuore a fornire un’adeguata portata cardiaca. È una condizione poco frequente ma ancora oggi gravata da un tasso di mortalità inaccettabile. La rapidità con cui viene fatta la diagnosi, il monitoraggio multiparametrico per valutare l’efficacia del trattamento, le strategie terapeutiche farmacologiche e di supporto al circolo per garantire una buona perfusione a tutti i tessuti sono gli obiettivi da perseguire per migliorare l’outcome. Le più recenti pubblicazioni mostrano una migliore sopravvivenza (>70%) quando c’è una rete ben organizzata, il ricovero avviene in centri dedicati (Shock Center) e i pazienti sono assistiti da un team multidisciplinare (Shock Team). L’obiettivo di questo clinical pathway per lo shock cardiogeno è di descrivere un modello organizzativo per garantire ai cittadini toscani con shock cardiogeno equità di trattamento a prescindere dall’ospedale di primo ricovero.