Area Abbonati
LoginPassword
 Scarica il PDF (49,6 kb)
G Ital Cardiol 2005;6(6):365-368



Valutazione del rischio in chirurgia coronarica: esperienza di un centro con il sistema EuroSCORE

Isidoro Di Bella, Uberto Da Col, Francesco Del Sindaco, Stefano Pasquino, Alessandro Affronti, Antonella Santucci, Temistocle Ragni

Razionale. Uno dei sistemi più utilizzati per la stratificazione del rischio in cardiochirurgia è l’EuroSCORE. Esso considera alcuni fattori di rischio che sembrano influenzare la mortalità. Scopo del lavoro è stato valutare se i risultati del nostro Centro relativi alla chirurgia coronarica isolata, siano pronosticabili con tale sistema e quali siano i parametri maggiormente indicativi.
Materiali e metodi. Dall’1 gennaio 2002 al 30 aprile 2004, 724 pazienti sono stati sottoposti a rivascolarizzazione miocardica isolata. Sono stati analizzati il valore dell’EuroSCORE nonché i parametri utilizzati per il suo calcolo, verificandone la significatività nel predire il rischio chirurgico. L’analisi statistica univariata per le variabili quantitative è stata effettuata con il test t di Student; per le variabili categoriche con le tavole di contingenza e il test del _2. La regressione logistica è stata applicata per l’analisi multivariata.
Risultati. La mortalità operatoria globale è stata del 3.7% (27 pazienti). I parametri risultati significativi sono stati: l’EuroSCORE stesso, l’età, lo stato critico preoperatorio, l’emergenza e la frazione di eiezione ridotta. L’analisi multivariata ha escluso lo stato critico preoperatorio. L’analisi delle tavole di contingenza ha identificato a 75 anni il limite oltre il quale il rischio chirurgico aumenta significativamente, nonché tre intervalli nei valori EuroSCORE che sembrano evidenziare come il sistema sovrastimi il rischio di mortalità a valori EuroSCORE bassi e lo sottostimi a valori elevati.
Conclusioni. Lo studio conferma il valore dell’Euro- SCORE quale strumento di stratificazione del rischio. I parametri di maggior peso sono stati efficaci nel predire l’outcome dei pazienti. Questo consente un affidabile controllo qualità dell’attività chirurgica.

Il Pensiero Scientifico Editore
Riproduzione e diritti riservati  |   ISSN online: 1972-6481