Area Abbonati
LoginPassword
 Scarica il PDF (69,9 kb)
G Ital Cardiol 2005;6(12 Suppl. 7):40S-47S



Ipertensione, scompenso, infarto miocardico, prevenzione secondaria: l'esperienza con il perindopril

Claudio Rapezzi, Paolo Ciliberti, Maddalena Graziosi, Letizia Riva

Il perindopril è un inibitore dell’enzima di conversione dell’angiotensina lipofilo a lunga durata di azione e con elevata affinità tissutale in grado di antagonizzare efficacemente l’angiotensina II e di aumentare le concentrazioni di bradichinina. L’efficacia, la sicurezza e la tollerabilità del perindopril sono state documentate da numerosi trial condotti in differenti condizioni cliniche: ipertensione, scompenso cardiaco cronico, infarto miocardico recente, coronaropatia clinicamente stabile. In particolare tre grandi trial (EUROPA, PREAMI e PROGRESS) hanno dimostrato la superiorità del farmaco rispetto al placebo in termini di riduzione di endpoint primari clinicamente rilevanti quali mortalità cardiovascolare/ reinfarto, rimodellamento postinfartuale, recidiva di stroke.
Il perindopril può essere annoverato fra i farmaci di prima scelta nel trattamento dell’ipertensione e dello scompenso nonché componente essenziale del cocktail farmacologico per la prevenzione del rimodellamento postinfartuale e per la prevenzione secondaria degli eventi vascolari.

Il Pensiero Scientifico Editore
Riproduzione e diritti riservati  |   ISSN online: 1972-6481