Area Abbonati
LoginPassword
 Scarica il PDF (59,3 kb)
G Ital Cardiol 2004;5(3):186-191



Diagnostica del cardiopalmo accessuale: event recorder transtelefonico versus elettrocardiogramma dinamico secondo Holter

Simonetta Scalvini, Emanuela Zanelli, Giovanna Martinelli, Lucia Marchina, Amerigo Giordano, Fulvio Glisenti

Razionale. Il cardiopalmo, sintomo comune a molti pazienti, è spesso di difficile documentazione. ECG a 12 derivazioni ed ECG dinamico Holter, i metodi più utilizzati, non forniscono risultati incoraggianti. Scopo dello studio è stato valutare l’efficacia diagnostica e il rapporto costo/efficacia, per il cardiopalmo accessuale, delle metodiche event recorder transtelefonico (ERT) ed ECG dinamico (Holter).
Materiali e metodi. Trecentodieci pazienti con cardiopalmo accessuale sono stati arruolati e randomizzati all’esecuzione di un ERT o di un Holter. Per l’ERT, all’arruolamento veniva registrata una monotraccia basale; il device veniva affidato al paziente fino al riscontro di aritmie significative o per massimo 7 giorni. Il paziente con cardiopalmo registrava la monotraccia ECG, la trasmetteva per telefono, fisso o mobile, al Centro Servizi, dove personale infermieristico valutava i sintomi e confrontava la traccia inviata con il basale. Il cardiologo provvedeva alla refertazione dei tracciati o in modalità “on-line” in presenza di aritmie, o in modalità “store and forward” in assenza di aritmie. Per esecuzione e lettura Holter venivano adottate le procedure e metodiche standard.
Risultati. I pazienti con il sintomo documentato cardiopalmo sono risultati 119 (76.8%) nel gruppo ERT e 74 (47.8%) nel gruppo Holter (p < 0.000) con un incremento di efficienza dell’ERT del 29%. Non vi è stata differenza tra i due gruppi rispetto ad assenza/presenza di aritmie documentate al tracciato ECG; il tempo necessario per diagnosticare presenza/assenza di aritmie sintomatiche con ERT è risultato 2.97 ± 2.74 giorni. Il costo totale dei 155 esami effettuati con Holter è stato di complessivi 9605.35€, mentre quello ERT è stato di 6019.2€ (costo/esame 38.83€). L’analisi costo/efficacia è risultata, per ogni diagnosi documentata di cardiopalmo (assenza/presenza), per l’Holter 129.80€ e per l’ERT 50.57€, con un risparmio di 79.23€ ad indagine.
Conclusioni. L’ERT documenta, con monotraccia ECG in tempo reale, il sintomo cardiopalmo accessuale in modo maggiore rispetto all’Holter; dall’analisi dei costi, appare più favorevole per ERT il rapporto costo/ efficacia.

Il Pensiero Scientifico Editore
Riproduzione e diritti riservati  |   ISSN online: 1972-6481