Area Abbonati
LoginPassword
 Scarica il PDF (95,6 kb)
G Ital Cardiol 2004;5(4):276-281



Rivascolarizzazione miocardica senza circolazione extracorporea in pazienti con malattia coronarica multivasale

Giovanni Troise, Federico Brunelli, Marco Cirillo, Margherita Dalla Tomba, Giordano Tasca, Zen Mhagna, Eugenio Quaini

Razionale. Alcune critiche sono state rivolte alla chirurgia coronarica off-pump riguardo alla possibilità di un suo utilizzo sistematico nel rispetto contemporaneo della completezza della rivascolarizzazione. Scopo dello studio è stato dimostrare la possibilità di operare senza circolazione extracorporea i pazienti con malattia coronarica multivasale, senza compromettere la completezza della rivascolarizzazione.
Materiali e metodi. Dal settembre 1997 all’aprile 2003, in 868 pazienti con malattia coronarica multivasale è stata posta indicazione ad intervento di rivascolarizzazione chirurgica off-pump. Dal settembre 2000, la percentuale di pazienti operati senza la circolazione extracorporea è stata stabilmente > 90%. Quindici pazienti (1.7%) hanno avuto una conversione alla tecnica in circolazione extracorporea per cause anatomiche (n = 6) o instabilità emodinamica (n = 9).
Risultati. Sono state eseguite in media 2.5 ± 0.8 (range 1-5) anastomosi per paziente. In 573 pazienti (66%) sono state utilizzate le due arterie mammarie; una rivascolarizzazione totalmente arteriosa è stata realizzata in 479 pazienti (55.2%). La mortalità ospedaliera è stata 0.6% (5 pazienti). L’incidenza totale di complicanze non fatali (sanguinamento con necessità di revisione, infarto perioperatorio, stroke, nuova insufficienza renale acuta) è stata 3.5%. La degenza postoperatoria media è stata di 4.8 ± 3.8 giorni. Ad un followup medio di 21.6 ± 15.6 mesi (range 1-65 mesi), la sopravvivenza attuariale è stata 97.3, 93.7 e 86.7% ad 1, 3 e 5 anni postoperatori. La libertà attuariale da nuova rivascolarizzazione è stata 98.7, 96.6 e 96.6% ad 1, 3 e 5 anni postoperatori.
Conclusioni. I risultati precoci ed a medio termine di questo studio dimostrano l’applicabilità della rivascolarizzazione off-pump in tutti i pazienti con malattia coronarica multivasale, rispettando i criteri della completezza della rivascolarizzazione.

Il Pensiero Scientifico Editore
Riproduzione e diritti riservati  |   ISSN online: 1972-6481