Area Abbonati
LoginPassword
 Scarica il PDF (55,4 kb)
G Ital Cardiol 2004;5(4):292-293



Tecnica di riparazione della rottura della parete libera del ventricolo postinfartuale con "patch" di pericardio

Alberto Alois, F. Saverio Leonardi Cattolica, Carlo Gentili, Paolo Sordini, Alberto Costantino, Rocco Gallo, Pasquale Madaro, Alessandro Minati, Nicola Testa, Mario Staibano

La rottura della parete libera del ventricolo sinistro non è un evento raro, verificandosi nel 3% dei pazienti con infarto miocardico acuto.
Il caso che descriviamo, riguarda un paziente di 70 anni, che a 6 ore dall’infarto, presentava segni clinici e strumentali di tamponamento cardiaco. La breccia sulla parete libera del ventricolo sinistro veniva riparata con patch di pericardio autologo 3 x 5 cm che era cosparso di colla Bio-Glue ed applicato sulla zona interessata, senza suture di alcun genere su un tessuto miocardico infartuato. Il paziente veniva dimesso circa 15 giorni dopo in buone condizioni generali.

Il Pensiero Scientifico Editore
Riproduzione e diritti riservati  |   ISSN online: 1972-6481