Area Abbonati
LoginPassword
 Scarica il PDF (71,6 kb)
G Ital Cardiol 2003;4(3):217-225



Profili di colpa professionale nella profilassi eparinica della tromboembolia polmonare

Massimo Montisci, Rossella Snenghi, Alessandro Pasquali, Paolo Prandoni, Santo Davide Ferrara

I decessi causati da tromboembolia polmonare (TEP) sono spesso di interesse giudiziario per la frequente preesistenza di un evento traumatico, la repentinità della morte e gli eventuali profili di colpa professionale medica. La diagnosi precoce della tromboembolia venosa è spesso di difficile attuazione. La TEP fatale ha solitamente esordio imponente ed improvviso, cronologicamente collocabile poco prima del decesso e quindi inconciliabile con l’adozione di conseguente intervento terapeutico efficace.
La profilassi farmacologica mirata a ridurre lo stato di ipercoagulabilità ematica rappresenta la strategia terapeutica elettiva della tromboembolia venosa. Da tali premesse scaturisce il presente approfondimento che partendo da una sintesi descrittiva farmacologico-clinica delle profilassi epariniche e dai rilievi emergenti da un campione di 24 decessi per TEP, offre alcune considerazioni sui profili di responsabilità professionale.

Il Pensiero Scientifico Editore
Riproduzione e diritti riservati  |   ISSN online: 1972-6481