Area Abbonati
LoginPassword
 Scarica il PDF (101,9 kb)
G Ital Cardiol 2001;2(1):22-25



L'emodinamica con i sistemi portatili di nuova generazione: rapporti costi-benefici

Giuseppe Vergara

In contrasto con l’uso diffuso della coronarografia nell’approccio al paziente con cardiopatia ischemica, la possibilità di erogare questa indagine resta ancora generalmente prerogativa dei centri ad alto volume di indagini creando un notevole danno alla continuità assistenziale dei centri medio-piccoli. I sistemi portatili di nuova generazione si caratterizzano per una buona performance e per i costi contenuti. La nostra esperienza con l’apparecchio OEC Medical System 9600 dimostra una notevole affidabilità di questi sistemi sia per quel che riguarda la qualità delle indagini, sia per quel che riguarda il loro uso routinario in un laboratorio di cateterismo cardiaco polifunzionale con un carico di lavoro nel 1999 di 342 coronarografie, 159 studi endocavitari, 74 ablazioni transcatetere, 126 impianti/sostituzioni di pacemaker, 16 impianti/sostituzioni di cardioverter-defibrillatori. Il costo medio di una coronarografia nell’attuale scenario (esecuzione in loco) è stato di Lit. 512 000 (265 Euro) a fronte di un costo di 694 000 (359 Euro) per lo scenario storico (esecuzione in un centro distante 25 km con trasporto assistito) con un risparmio di Lit. 182 000 (94 Euro).
La nostra esperienza dimostra che l’emodinamica effettuata in un centro a medio-basso volume con un sistema portatile di nuova generazione rispetta i criteri abituali di buona performance ed è cost-effective.

Il Pensiero Scientifico Editore
Riproduzione e diritti riservati  |   ISSN online: 1972-6481