Area Abbonati
LoginPassword
 Scarica il PDF (176,1 kb)
G Ital Cardiol 2001;2(6):673-675



Rottura del setto interventricolare in infarto miocardico inferiore ad esordio asintomatico

Giovanni Falsini, Kenneth John Ducci, Paolo Angioli, Roberto Perticucci, Mauro Forzoni

Descriviamo il caso di una paziente di 69 anni, con anamnesi negativa per patologia cardiaca, giunta alla nostra osservazione per dispnea. Si riscontrava un importante soffio sistolico e, all’ecocardiogramma, la presenza di difetto del setto interventricolare; l’ECG non era diagnostico per infarto miocardico acuto. Gli enzimi miocardici hanno invece mostrato un profilo compatibile con infarto. La paziente è stata stabilizzata emodinamicamente con contropulsazione aortica. La successiva coronarografia mostrava coronaropatia monovasale. La paziente è stata infine sottoposta a correzione chirurgica del difetto con buon esito.

Il Pensiero Scientifico Editore
Riproduzione e diritti riservati  |   ISSN online: 1972-6481