Area Abbonati
LoginPassword
 Scarica il PDF (93,9 kb)
G Ital Cardiol 2001;2(10):1087-1090



La terapia della cardiopatia ischemica nell'anziano: rischi e benefici

Lucio Santangelo, Gerardo Nigro, Francesca Panico, Antonio Montefusco, Aldo Iacono

I dati epidemiologici mostrano una “rivoluzione demografica” nella nostra società. Questa ha indotto un incremento progressivo della popolazione anziana e la patologia coronarica è più frequente in questo gruppo. Negli anziani la frequente presenza di altre patologie implica aspetti diagnostici e terapeutici specifici. Nella sindrome coronarica acuta l’angioplastica coronarica percutanea e gli agenti trombolitici sono sempre più spesso usati, anche se c’è una più alta morbilità e mortalità negli anziani. La terapia della cardiopatia ischemica cronica, anche se non differisce da quella dei pazienti giovani, richiede una più attenta valutazione del rapporto rischio/beneficio.

Il Pensiero Scientifico Editore
Riproduzione e diritti riservati  |   ISSN online: 1972-6481