Area Abbonati
LoginPassword
 Scarica il PDF (434,5 kb)
G Ital Cardiol 2000;1(5 Suppl. 2):42-49



L'ipertrofia cardiaca fisiologica e patologica

Bruno Magnani

La documentazione strumentale (elettrocardiografica, ecocardiografica o mediante risonanza magnetica) di un’ipertrofia ventricolare sinistra comporta sempre implicazioni cliniche relative alla sua valutazione prognostica e alla definizione eziologica. In particolare, in un paziente iperteso che presenta ipertrofia ventricolare sinistra è necessario adottare un corretto protocollo diagnostico per accertare se un’eventuale ischemia miocardica è giustificata semplicemente dalla ridotta riserva coronarica che caratterizza l’ipertensione arteriosa o è espressione anche di una coronaropatia ostruttiva.

Il Pensiero Scientifico Editore
Riproduzione e diritti riservati  |   ISSN online: 1972-6481