Area Abbonati
LoginPassword
 Scarica il PDF (420,5 kb)
G Ital Cardiol 2000;1(5 Suppl. 2):78-82



Approccio interventistico o conservativo nelle sindromi coronariche acute

Claudio Rapezzi, Paolo Ortolani, Angelo Branzi

La scelta fra approccio conservativo e approccio interventistico nel trattamento dei pazienti con sindromi coronariche acute rimane al centro di un intenso dibattito. La disponibilità, da un lato di nuove tecniche interventistiche e di nuovi materiali, dall’altro di nuovi potenti agenti antitrombotici ha contribuito, negli ultimi anni a rendere più vasto l’armamentario terapeutico e quindi ancor più vivace il dibattito. Il presente lavoro sintetizza i termini della “controversia”, con particolare attenzione al paziente con infarto miocardico acuto.

Il Pensiero Scientifico Editore
Riproduzione e diritti riservati  |   ISSN online: 1972-6481